Al momento stai visualizzando Faccette estetiche dentali: cosa sono, come funzionano e quando utilizzarle

Faccette estetiche dentali: cosa sono, come funzionano e quando utilizzarle

Le faccette estetiche dentali rappresentano una delle soluzioni più richieste dai pazienti e praticate dagli odontoiatri per modificare le caratteristiche dei denti e correggerne gli inestetismi. Le faccette vengono progettate e prodotte, il più delle volte, in ceramica, utilizzando sottilissimi rivestimenti.
Ma cos’è, nello specifico, una faccetta dentale? A quali disturbi può ovviare? Quanto durano e come si installano? Poniamo queste e molte altre domande al nostro esperto di riferimento in Odontoiatria, il dott. Massimo Gualtieri, che da oltre 20 anni visita e opera negli studi di Aielli e San Benedetto dei Marsi, in provincia dell’Aquila.

Salve, dott. Gualtieri. Cosa sono le faccette dentali? A che servono?

Le faccette dentali sono sottili rivestimenti in ceramica o composito che lo specialista installa sulla superficie esterna dei denti naturali per modificarne le imperfezioni e alcune caratteristiche estetiche come lunghezza, posizione, forma e colore. Le faccette possono essere utili anche nel percorso di sbiancamento dentale.

In quali casi vengono utilizzate le faccette estetiche?

Le faccette dentali estetiche sono molto utili per gli inestetismi come, ad esempio, in caso di denti storti, piccoli, consumati, macchiati, ingialliti, scheggiati o che mostrano residui di antiche otturazioni. Vengono utilizzati anche in presenza di diastema, ovvero la condizione in cui vi è uno spazio tra i due incisivi. L’installazione delle faccette, oltre al rilevante fattore estetico, può contribuire, inoltre, a risolvere eventuali problematiche della funzione masticatoria causate proprio da denti danneggiati o mal posizionati.

In che consiste l’applicazione delle faccette sui denti?

faccette dentali estetiche

L’applicazione delle faccette estetiche prevede innanzitutto una pianificazione estetica preliminare. Il primo passo operativo è la limatura della superficie dei denti coinvolti, poi avviene il rilevamento dell’impronta dentale digitale e l’individuazione del colore esteticamente più idoneo. Infine, a seguito di una serie di prove tecniche, lo specialista applica in sicurezza le faccette dentali mediante un cemento specifico invisibile e una lampada polimerizzatrice per un fissaggio più stabile.

A questa tecnica possono sottoporsi i pazienti di qualsiasi età?

Questa tecnica può essere applicata a quasi tutti i pazienti: l’unica eccezione sono i bambini e i ragazzi che non hanno ancora raggiunto l’età matura. In questi casi è più semplice trattare questo tipo di problemi con apparecchi ortodontici. Per le altre fasce di età, le faccette non presentano particolari problemi.

Quanto durano le faccette in ceramica? Necessitano di manutenzione?

Le faccette estetiche in ceramica non prevedono una manutenzione particolare. Si tratta solamente di praticare una corretta igiene orale quotidiana e di effettuare la pulizia dentale due volte l’anno dal dentista di fiducia.
La durata media di queste protesi raggiunge i dieci anni, ma è strettamente dipendente dalla qualità delle cure che riserviamo ai nostri denti.

Per saperne di più sulle faccette estetiche dentali e sugli altri tipi di protesi a disposizione, puoi contattare gli studi del dott. Gualtieri ad Aielli e San Benedetto dei Marsi, in provincia dell’Aquila, oppure puoi lasciarci la tua richiesta tramite form.

Lascia un commento