Dr. Gualtieri:  338.2897702
Studio Aielli:  0863.789170
Studio S. Benedetto:  0863.867096
E-mail:  massimo.gualtieri@alice.it


La Parodontologia...
...è quella specifica branca dell'Odontoiatria che si occupa di studiare i tessuti del parodonto e le patologie ad esso correlate. Si occupa quindi dell'insieme dei tessuti molli (il legamento parodontale e la gengiva) e duri (cemento radicolare e osso alveolare) che circondano il dente e assicurano la sua stabilità nell'arcata alveolare. Lo specialista parodontologo è dunque quel professionista in grado di accertare lo stato di salute dei suddetti tessuti e di effettuare terapie adeguate al ripristino di una condizione ottimale del cavo orale. Per quanto concerne le malattie che interessano il parodonto, genericamente definite "malattie parodontali" o "parodontopatie", esse sono rappresentate dalle Parodontiti e dalle Gengiviti. Vengono inoltre chiamate col termine "piorrea" nel linguaggio quotidiano dei non esperti ai lavori. La malattia parodontale è una malattia di tipo infettivo, in quanto causata dalla presenza di placca batterica, multifattoriale, determinata da una serie di differenti concause, ed, inoltre, sito specifica, poiché ogni dente può esserne colpito in maniera differente. La parodontopatia si sviluppa dunque quando uno o più elementi dell'apparato parodontale, dopo essere stati colonizzati da numerose specie batteriche, smettono di esercitare la propria funzione di sostegno causando la mobilità del dente. Ciò può comportare una recessione gengivale (che si manifesta con un netto abbassamento della gengiva che mette in risalto un dente più lungo) o la formazione di una tasca parodontale (in cui la gengiva rimane nella posizione corretta, mentre l'osso alveolare e l'attacco epiteliale si spostano lungo la radice, formando in tal modo uno spazio vuoto appunto definito "tasca parodontale").