Al momento stai visualizzando Protesi in zirconio: perché abbandonare le protesi tradizionali e puntare sulle corone dentali in zirconio?

Protesi in zirconio: perché abbandonare le protesi tradizionali e puntare sulle corone dentali in zirconio?

La protesi in zirconio è una delle maggiori innovazioni in campo odontoiatrico degli ultimi anni. Quali sono le novità apportate dalle corone dentali in zirconio? Perché la scelta dei pazienti ricade sempre di più su questo tipo di soluzione? E soprattutto, cos’è e quali vantaggi offre questo materiale? Vediamolo insieme.

Perché si utilizza lo zirconio in odontoiatria?

Da anni lo zirconio viene utilizzato dagli odontotecnici per la costruzione delle protesi dentali. Sta parzialmente rimpiazzando i classici materiali usati in questo settore, come ad esempio il metallo.

protesi in zirconio

Sei interessato a una protesi in zirconio per sostituire i denti mancanti? Scopriamo insieme i punti di forza di questa tecnica:

  • durata nel tempo: le corone dentali in zirconio sono molto dure e resistono agevolmente all’attività di masticazione e all’azione erosiva degli acidi;
  • elevato livello estetico: lo zirconio è un materiale noto per la sua particolare traslucenza, caratteristica molto richiesta in campo dentistico: i pazienti desiderano una protesi comoda e funzionale, ma anche esteticamente gradevole e che ricordi le fattezze dei denti naturali;
  • durata del colore a lungo termine: i denti in zirconio preservano il colore praticamente per sempre. Il problema della formazione di bordi di colore scuro causati dal ritiro delle gengive, occorso ad altre protesi, non può verificarsi con la corona metal free in zirconio;
  • biocompatibilità di alto livello: ottima compatibilità biologica con la bocca e la cavità orale e nessun pericolo di fenomeni allergici legati alla presenza di zirconio;
  • igiene orale garantita: igiene orale agevolata per via della conformazione naturale dell’elemento chimico, che permette di evitare l’assorbimento di acidi e altre sostanze corrosive.

Cos’è lo zirconio e come viene trasformato?

Lo zirconio è un metallo bianco che in natura si può trovare come minerale. Dagli anni Sessanta si conducono i primi esperimenti per l’utilizzo in campo ortopedico, soprattutto per le protesi dell’anca.Dal minerale grezzo si ricava l’ossido di zirconio, una particolare tipologia di ceramica nota per le sue caratteristiche fisiche, ideali per le protesi dentarie: si tratta di un materiale duttile, adatto ad essere lavorato, duro, resistente, anticorrosivo e altamente biocompatibile.

Corona in zirconio: dopo quanto tempo si cambia?

protesi dentale in zirconio

Una volta realizzata e inserita nella bocca del paziente, la corona verrà cambiata solo in caso di rottura o di crepe individuate nei denti in zirconio. Come tutti i materiali, anche lo zirconio ha il suo punto di rottura: sebbene presenti eccellenti caratteristiche di durezza e resistenza, potrebbero capitare incidenti o inconvenienti tali da provocare fratture inattese. In questo caso, i denti saranno estratti tramite svitamento e consegnati agli odontotecnici per le attività di riparazione.